L’Associazione Nazionale Ingegneria della Sicurezza nasce con lo scopo di affermare e valorizzare il ruolo strategico dell’ Ingegneria della Sicurezza, disciplina in grado di fornire profili professionali, strumenti di analisi e progettazione idonei a garantire, tutelare e promuovere la sicurezza del cittadino e del lavoratore nei suoi molteplici aspetti.

L’Associazione tra i suoi scopi statutari si occupa pertanto di promuovere, divulgare e favorire lo studio dei problemi concernenti la sicurezza, con particolare riferimento alla sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro, alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali, all’igiene del lavoro e alla tutela della salute dei lavoratori.

A tal fine ha promoso varie iniziative presso i Ministeri del Lavoro e della Previdenza Sociale, della Salute e presso la Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno degli infortuni sul lavoro.

L’ANIS ha fornito un contributo diretto ai fini della redazione della Determinazione n.3/2008 del 5 marzo 2008 dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture inerente la “Sicurezza nell’esecuzione degli appalti relativi a servizi e forniture e determinazione dei relativi oneri – L. n 123/2007 e Art. 86, commi 3 bis e 3 ter, del D.lgs 163/2008”

L’ANIS è membro della Consulta Interassociativa Italiana per la Prevenzione (CIIP) e congiuntamente alle altre 13 associazioni nazionali che la compongono, ha partecipato ai lavori per la stesura di un documento di proposte di modifiche al D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico in materia di sicurezza), che è stato presentato a Modena in occasione della 5.a Convention Nazionale “Ambiente Lavoro”.

L’ANIS ha fatto parte della “Task Force” istituita a Palermo dall’Assessorato Regionale Lavoro e Formazione Professionale, discutendo e presentando tre progetti relativi a: attuazione del libretto formativo del cittadino nella Regione siciliana, campagna straordinaria di formazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, da avviare a partire dalle scuole, svolgimento di attività di sensibilizzazione e di diffusione della cultura della sicurezza sul lavoro.

L’Associazione riveste un ruolo primario nell’ambito della formazione, efficace e prioritario strumento di prevenzione e promozione della salute e sicurezza, e a tale scopo organizza dibattiti, convegni, corsi di specializzazione, perfezionamento e aggiornamento, che permettono la crescita culturale e professionale di progettisti, consulenti e di tutte le figure professionali operanti nello scenario della sicurezza.

L’ANIS inoltre a seguito di un protocollo d’intesa con l’ANCE Catania ha costituito un tavolo tecnico che ha portato alla redazione del Prezzario per la stima dei costi della sicurezza applicabile ai cantieri nella Regione siciliana.

Tra i progetti più prestigiosi si può annoverare “La Scuola va lavoro in sicurezza”, un progetto ideato da ANIS e INAIL a sostegno dell’orientamento professionale e tecnico – scientifico nei confronti degli studenti degli Istituti Tecnici della provincia di Catania. E’ un progetto che attua il Protocollo d’intesa siglato tra ANIS, INAIL, Regione Sicilia, USP Catania, AUSL 3, Provincia Regionale di Catania, Ordine e Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri di Catania, con l’illustre patrocinio della Prefettura di Catania.

L’Associazione Nazionale Ingegneria della Sicurezza è inoltre membro di UNIONPROFESSIONI, la Confederazione ed Unione delle Professioni Italiane dell’area Sicurezza, Qualità, Ambiente e Gestionale.